La Costiera Amalfitana rappresenta una delle destinazioni più famose al mondo, per la ricchezza delle sue bellezze paesaggistiche e naturali, la cui unicità richiama, ogni anno, sul suo territorio milioni di visitatori internazionali. Delimitata ad est da Vietri sul mare e ad ovest da Positano, la Costiera Amalfitana copre un’area di circa 40 Km e deve il suo nome alla sua più famosa cittadina, Amalfi, che ne rappresenta il nucleo sia da un punto di vista più prettamente geografico che storico. Caratterizzati da una morfologia del territorio e da tradizioni uniche, i meravigliosi comuni Costieri si susseguono, come splendide perle, a comporre una meravigliosa collana. Partendo da Vietri sul Mare, depositaria di una tradizione artigianale, che ha nella produzione della famosa ceramica Vietrese il suo fiore all’occhiello, segue Cetara, piccolo borgo marinaro, divenuto famoso per la lavorazione e il confezionamento del pesce azzurro (alici, tonno). Erchie è un minuscolo villaggio, proteso verso il mare e verso una delle più belle spiagge dell’Intera Costa d’Amalfi; a seguire la ridente cittadina di Maiori, situata ad appena 6 km da Amalfi, che vanta una delle superfici tra le più estese dei comuni della Costa d”Amalfi e circa 1 km di litorale. Minori ospita uno dei siti archeologici più importanti del territorio, con la sua famosa Villa Archeologica Romana del I sec. d.C. Ravello sovrasta Maiori e Minori, situata com’è a 315 metri s.l.m. Famosissima in tutto il mondo per la spettacolare bellezza delle sue Ville, Ravello ha attirato a se personalità del panorama artistico e culturale internazionale e ha fatto della raffinatezza e del turismo di elite, il suo fiore all’occhiello. Atrani il comune più piccolo d’Italia, per superficie, dista appena 700 mt. dalla limitrofa Amalfi, antica Reppublica Marinara, il cui antico splendore riecheggia attraverso i suoi maestosi monumenti, il più noto dei quali è sicuramente il Duomo, in stile arabo – siciliano. Il tratto di costa occidentale si apre con il villaggio di Conca dei Marini, antico borgo di pescatori, che conserva ancora oggi una fortissima tradizione marinaresca. Conca dei Marini ospita una delle più splendide ed incontaminate Baie della Costa d’Amalfi ed accoglie una delle attrazioni più sorprendenti della Costiera Amalfitana, la Grotta dello Smeraldo. Furore, situato a 250 metri s.l.m., ha guadagnato nel corso degli anni una fama legata alla produzione di uno dei vini Doc più pregiati della Costa d’Amalfi e non bisogna dimenticare, che il suo nome è legato, anche, ad uno dei tesori paesaggistici più preziosi della Costiera Amalfitana, Il Fiordo di Furore. A suggello della Divina Costiera Amalfitana il villaggio di Praiano, antica Plagianum, che gode di una posizione straordinaria, per le viste spettacolari e panoramiche che offre ai suoi visitatori sullo splendido paesaggio Costiero, e Positano che, con la sua peculiare morfologia ed il suo fascino internazionale, delimita la Costiera Amalfitana da un lato e quella Sorrentina dall’altro. La Costiera Amalfitana è, dunque, una miniera inesauribile di tesori e bellezze, che assumono un fascino sempre nuovo ed originale, se ammirate da angolazioni diverse. Ammirare, infatti, la Costiera Amalfitana dal mare, oltre che da terra, vi offrirà una prospettiva del tutto diversa ed ancor più affascinante, volta com’è alla scoperta di quegli angoli incontaminati, incastonati tra terra e mare.

      Gita di 4 ore pomeridiana da Maiori a Positano, con sosta a Positano (impossibile muoversi per la mole di gente) un bagno al largo al ritorno, la simpatia di Francesco che ci ha fatto passare un bellissimo pomeriggio in barca. ha un po’ ridimensionato il...Più

    thumb pirmin62
    10/04/2018

      Il costo è di 30 euro a testa; a bordo di barca, non molto grande ma ben tenuta e pulita, abbiamo effettuato la minicrociera che prevede la navigazione sino a Positano (ove si sbarca per una visita alla bella cittadina per una durata di circa...Più

    thumb motista
    9/17/2017
Amalfi
Next Post